Mattia Michelacci

Mattia Michelacci è borsista presso il Dipartimento di Studi Storici e Geografici dell’Università di Firenze. Ha conseguito il dottorato di ricerca in Geografia Storica presso l’Università degli Studi di Cassino nel 2010, con tesi sperimentale in tecnologie 3D virtual GIS. Si è laureato nel 2004 in Lettere con indirizzo archeologico, presso l’Università degli Studi di Firenze.

L’attività di ricerca svolta finora è incentrata nella ricerca di nuovi strumenti di multimediali per la rappresentazione del territorio e nello sviluppo di tematiche quali lo studio e la ricostruzione virtuale dei passati assetti territoriali mediante l’utilizzo dei Sistemi Informativi Territoriali.

Dal 2004 ad oggi ha collaborato a vario titolo con il Dipartimento di Studi Storici e Geografici dell’Università di Firenze prendendo parte a progetti di ricerca quali “Atlante Geoambientale della Toscana” (2005-2006); “Atlante Tematico delle Acque Italiane” (2006-2007); “Progetto cultura OnLine” per la fornitura al Ministero per i Beni e le Attività Culturali di tematismi cartografici in formato digitale relativi ad atlanti amministrativi, storici e fisici.

Ha pubblicato i seguenti contributi: “L’importanza della disseminazione dei dati negli studi Storico-Geografici” (2009) Pubblicato negli atti del convegno Convegno “Dalla Mappa al Gis” 3-5 Marzo 2007. Realizzazione CD-ROM M.Azzari, L. Cassi, M.Meini, M.Michelacci, V.Santini,  La Valdera, in N.CASTIELLO (a cura), Scritti in onore di Carmelo Formica, Sezione di Scienze Geografiche, Napoli, 2008, Articoli a pagg. 94-97 ”Atlante geoambientale della Toscana”. Regione Toscana – De Agostini, 2006, a cura di M.Azzari.

All’attività di ricerca affianca anche quella di libero professionista occupandosi di gestione, tutela e valorizzazione dei Beni Culturali ed ambientali.

Nel 2010 Co.Co.Pro con l’ente Ciociaria e Sviluppo.

Nel 2009 ha effettuato i rilievi GPS e ricerche sulle emergenze culturali del tracciato toscano della via Francigena per conto della Comunità Toscana il” Pellegrino” di Firenze.