Camillo Berti

Dottore di ricerca in “Teoria e storia della modernizzazione e del cambiamento sociale in età contemporanea” (indirizzo geografia storica) presso l’Università di Siena, attualmente è assegnista di ricerca presso il Dipartimento Storia, Archeologia, Geografia, Arte, Spettacolo dell’Università di Firenze, dove svolge anche attività di docenza in Geografia, Cartografia e Sistemi informativi geografici. E’ dipendente dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale della Toscana, dove si occupa di gestione e analisi di dati spaziali con strumenti informatici . Gli ambiti di ricerca riguardano prevalentemente la geografia storica e, in particolare, le dinamiche evolutive del territorio e del paesaggio, con particolare riguardo per la Toscana, la cartografia storica e le applicazioni dei sistemi informativi geografici all’analisi e alla rappresentazione del territorio.

Principali pubblicazioni:

  • BERTI, Il “Nuovo Catasto Terreni” da strumento fiscale a fonte per la storia del territorio, in Gemignani C. A. (a cura di), Officina cartografica. Materiali di studio, pp. 276-290, Milano, FrancoAngeli, 2017.
  • BERTI, L. CASSI, P. ZAMPERLIN, Nomi di luogo e aree umide della Toscana. GIS per l’analisi delle variazioni toponomastiche, in Atti della 21a Conferenza ASITA(Salerno, 21-23 novembre 2017), Milano, ASITA, 2017, pp. 137-146.
  • BERTI, Fonti cartografiche storiche per il censimento dei beni culturali. Gli opifici idraulici dell’alto Casentino, in Atti della 20a Conferenza ASITA(Cagliari, 8-10 novembre 2016), Milano, ASITA, 2016, pp. 49-56.
  • BERTI, Territorio e società in una comunità dell’Appennino toscano. Poppi dal medioevo all’età contemporanea, Arezzo, Società Storica Aretina, 2012.
  • BERTI, Cinque secoli di bonifiche. Geografia storica di un’area umida costiera, Firenze, Phasar-Università degli Studi di Firenze. Laboratorio di Geografia applicata, 2012.
  • BERTI, M. TREVISANI, Fonti per lo studio delle imprese straniere; C. BERTI, Arezzo; C. BERTI, D. TUBERCOLI, Livorno, in Atlante dell’imprenditoria straniera in Toscana, a cura di M. Azzari, Firenze-Pisa, Università di Firenze-Pacini, 2010, pp. 47-49, 71-80, 101-110 (redazione delle carte tematiche in tutto il volume).
  • AZZARI, C. BERTI, F. DINI, P. ZAMPERLIN, Analisi spaziale applicata alle scienze sociali. Cartografare l’imprenditorialità straniera in Toscana, in Comunicare l’ambiente, atti del VII Workshop “Beni ambientali e culturali e GIS”, Trieste, 21 novembre 2008, a cura M. Azzari e A. Favretto, Bologna, Pàtron, 2009, pp. 21-32.
  • BERTI, Il Comune di Massa. Un esempio di analisi storico-territoriale attraverso le fonti cartografiche, in atti del Secondo Seminario di studi storico-cartografici “Dalla mappa ai GIS”, Roma, 23-24 giugno 2008, a cura di A. D’Ascenzo, Genova, Brigati, 2009, pp. 285-324.
  • BERTI, Tra l’Arno e il Calambrone. L’evoluzione del paesaggio nella pianura meridionale pisana tra Otto e Novecento, in atti del Primo Seminario di studi storico-cartografici “Dalla mappa ai GIS”, Roma, 5-6 marzo 2007, a cura di C. Masetti, Genova, Brigati, 2008, pp. 349-377.
  • BERTI, Uso del suolo e paesaggio nella Comunita di Chitignano attraverso le fonti catastali (1825), in Arezzo e la Toscana da Pietro Leopoldo a Leopoldo II (1765-1859), a cura di F. Cristelli, atti del convegno, Arezzo, 29-30 novembre e 1 dicembre 2005, Arezzo-Colle di Val d’Elsa, Provincia di Arezzo-Società Storica Aretina-Protagon, 2007, pp. 211-230, tavv. II-XII.
  • AZZARI, C. BERTI, T. PILEGGI E G. TARCHI, A Geographical Information System in Tuscan wetlands: land use changes in modern and contemporary age, in The Mediterranean coastal areas from watershed to the sea: interactions and changes, Proceedings of the MEDCORE International Conference, Florence, 10th-14th November 2005, F. Scapini ed., Firenze, Firenze University Press, 2006, pp. 43-53.
  • BERTI, Progetti per una strada ferrata fra Arezzo e la Romagna (1862-1924), alla luce della pubblicistica dell’epoca, “Atti e Memorie dell’Accademia Petrarca di Lettere, Arti e Scienze”, N.S., LVII (1995), pp. 387-427.