Margherita Azzari
mail: margherita.azzari@unifi.it
Margherita Azzari è professore ordinario dell’Università degli Studi di Firenze, Dipartimento SAGAS (Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo). Si occupa di problemi inerenti la geografia storica, la storia della cartografia, la tutela dell’ambiente, la didattica della geografia, la cartografia automatica e i Sistemi Informativi Geografici (GIS), applicati ai diversi campi d’interesse della geografia, dal monitoraggio ambientale alla ricostruzione dei passati assetti territoriali. È membro dei principali organismi geografici nazionali, quali l’Associazione dei Geografi Italiani, la Società di Studi Geografici, la Società Geografica Italiana (vicepresidente), l’Associazione Italiana di Cartografia (consigliere) e l’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia (presidente della sezione Toscana). Insegna Geografia applicata, Geografia dell’ambiente e del paesaggio e GIS presso la Scuola di Studi Umanistici e la Scuola di Economia e Management. È coordinatore del Master di II livello interdipartimentale in “Sistemi informativi Geografici per il monitoraggio e la Gestione del Territorio”. È responsabile scientifico di LabGeo (Laboratorio di Geografia applicata – Università di Firenze) che costituisce con ESRI Italia il Laboratorio congiunto AGJL. LabGeo ha partecipato al Laboratorio congiunto ITACA-M (Università di Firenze – Google) ed è nodo dell’infrastruttura cooperante per la condivisione di cartografie del Geoportale Nazionale del Ministero dell’Ambiente (MATTM). Margherita Azzari è  membro del Comitato scientifico di CSAVRI (Centro di Servizi di Ateneo per la Valorizzazione della Ricerca e la gestione dell’Incubatore universitario, Università di Firenze) e responsabile della Commissione Innovazione e trasferimento del Dipartimento SAGAS (Storia, Archeologia,Geografia, Arte e Spettacolo). È inserita nell’albo dei revisori ANVUR per il settore SH3 (Geo-information and spatial data analysis; Spatial development, land use, regional planning; Infrastructure, human and political geography, settlements). E’ direttore del Bollettino della Società Geografica Italiana e componente del Comitato Scientifico del Bollettino dell’Associazione Italiana di Cartografia. Svolge attività di peer reviewing per numerose riviste geografiche tra le quali:    J-Reading – Journal of Research and Didactics in Geography, Semestrale di Geografia e Alma Tourism. All’interno della produzione bibliografica possono essere individuati i seguenti principali nuclei tematici: • ricostruzione di passati assetti territoriali attraverso l’uso di fonti documentarie, iconografiche e cartografiche del passato e letteratura di viaggio. L’uso del GIS ha consentito la creazione di geodatabases storicizzati e contenuti di virtual landscaping finalizzati alla valorizzazione dei beni storico-culturali e del paesaggio • censimento, conservazione, fruizione di cartografia del passato quale fonte per ricostruzioni geostoriche, valutazioni della suscettività ambientale e sulla percezione di beni ambientali e culturali • studi sui beni culturali, come segni della identità di un territorio, persistenze di passate organizzazioni territoriali, elementi da riscoprire e tutelare ai fini di una valorizzazione territoriale sostenibile e durevole • studi sulle relazioni tra geografia e letteratura e geografia e pittura • studi di geografia rurale, con attenzione alle nuove forme di ruralità in Toscana e ai processi di sviluppo locale in ambiente rurale • studi di geografia della popolazione con particolare riguardo alle dinamiche storiche, al tema della mobilità geografica, ai flussi d’immigrazione in Italia, ai processi di territorializzazione della popolazione immigrata • cooperazione internazionale con particolare riguardo all’attivazione di progetti di sviluppo locale (turismo sostenibile, agricoltura, tutela e valorizzazione di beni culturali) • predisposizione di strumenti didattici con particolare riguardo all’uso della cartografia, dell’informatica, dei GIS • progettazione, coordinamento e realizzazione di Atlanti Tematici Regionali (Atlante GeoAmbientale della Toscana; Atlante delle Aree Umide della Toscana; Toscana nell’Atlante Tematico delle Acque Italiane; Atlante dell’imprenditoria straniera in Toscana) •utilizzo e consumo del suolo; smart cities, smart communities e smart territories; dinamiche di sviluppo e pianificazione, processi di innovazione. Per quanto riguarda l’attività scientifica più recente, è stata responsabile scientifico del progetto Ca.Sto.Re (Catasti Storici Regionali – Censimento, digitalizzazione, georeferenziazione, analisi e archiviazione del corpus delle mappe, oltre 20.000, dei Catasti ottocenteschi Borbonico, Estense, Leopoldino) promosso da Regione Toscana (2006) e, sempre per Regione Toscana, ha progettato e curato l’Atlante GeoAmbientale della Toscana (2006) e l’Atlante dell’Imprenditoria straniera in Toscana (2010). È stato coordinatore regionale della Sezione Toscana dell’Atlante Tematico delle Acque Italiane (MATTM, 2008). È stato responsabile scientifico dei progetti POR (Programmi Operativi Regionali), finanziati su fondi strutturali europei: • ArCES – Archivi digitali della Cartografia coloniale e delle Esplorazioni (ARCES Project – Digital Archive of Italian Scientific Expeditions and Colonial Cartography – POR CREO 2007-2013), progetto pilota per il recupero e la valorizzazione degli archivi fotografici e cartografici relativi all’attività di esplorazione nei territori delle ex-colonie italiane • WetTus – Atlante delle aree umide della Toscana (WetTus Project -Wetlands atlas of Tuscany – POR FSE 2007-2013), realizzazione di un Atlante e di un geodatabase delle trasformazioni territoriali – finalizzato alla ricostruzione storica dell’evoluzione territoriale delle aree umide ed ex umide della Toscana – a partire da un complesso integrato di fonti conoscitive di molteplice natura ed alla messa a punto di un sistema di supporto alla decisione per la promozione di progetti di sviluppo locale sostenibile e durevole • ReGIS – Sistema di Reporting Geografico e monitoraggio delle politiche regionali in tema di Inclusione Sociale e nuova cittadinanza digitale (ReGIS – Geographical reporting and monitoring system for regional policies about Social Inclusion and new digital citizenship – Finanziamento di progetti congiunti di Alta Formazione attraverso l’attivazione di Assegni di Ricerca – UNIFI_FSE2012) • LAND-ID (Sistema informativo territoriale per i beni paesaggistici e identitari a supporto dello sviluppo locale sostenibile / LANDscape and cultural heritage. IDentity and local development. POR FSE 2014-2020). È principal investigator di un programma PRIN (2015): Past in Use. È stato responsabile scientifico dei progetti (che hanno ottenuto finanziamenti dalla Fondazione Ente Cassa di Risparmio): • DEDALO – DEcisional DAshboard per la valutazione del consumo di suoLO (2011). • Learning500 – Didattica per un Mondo Nuovo (2011). È stato responsabile scientifico dei progetti: • “La pianificazione paesaggistica: “I paesaggi culturali” (2012), con il fine di effettuare uno studio di analisi del paesaggio per il riconoscimento, l’identificazione e la perimetrazione dei paesaggi culturali i cui valori preminenti sono espressione della componente spirituale delle comunità locali, al fine di individuare le misure necessarie per la loro tutela e valorizzazione nelle attività proprie della pianificazione paesaggistica. • “Terre certe – Indagine sulle dinamiche evolutive del Paesaggio” (2012), con il fine di effettuare una ricognizione dei dati esistenti riguardanti le dinamiche evolutive che agiscono sul territorio, finalizzata alla predisposizione di un progetto di fattibilità relativo all’individuazione di strati informativi, alla scala nazionale, necessari all’integrazione delle conoscenze attualmente disponibili e funzionali all’azione di tutela e di pianificazione paesaggistica. Convenzione tra Società Geografica Italiana onlus e Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee. È stata coinvolta nel progetto Cultura OnLine/ABC promosso dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali (2008 – Convenzione MiBAC – SGI) per la realizzazione di un Atlante storico digitale. È stato responsabile scientifico del progetto: • “Nuove Professioni a Firenze. Innovazione, creatività e nuova imprenditoria” in collaborazione con CCIAA e Confesercenti Firenze (Protocollo d’intesa tra Confesercenti Firenze e Dipartimento di Studi storici e geografici dell’Università degli Studi di Firenze, 2008). • “Rilevazione ed analisi dei bisogni professionali delle imprese fiorentine nell’ambito di uno studio sui desiderata delle imprese che tiene conto anche delle alte professionalità facenti capo a soggetti stranieri” in collaborazione con CCIAA e Prefettura di Firenze (Protocollo d’intesa tra Camera di commercio di Firenze e Dipartimento di Studi storici e geografici dell’Università degli Studi di Firenze, 2012) e “Donne e impresa” (2013). È responsabile scientifico dei progetti: “Recupero e valorizzazione degli archivi cartografici dell’Istituto Agronomico d’Oltremare relativi alle esplorazioni nei territori delle ex colonie italiane” (Protocollo d’intesa tra Istituto Agronomico d’Oltremare e Dipartimento SAGAS dell’Università degli Studi di Firenze, 2014) e “Memorie geografiche” (Progetto strategico di Ateneo, 2016-2018). Ha partecipato a numerosi progetti europei e di cooperazione internazionale sia come partner che come principal investigator. CV esteso Margherita Azzari, full professor in the Department of History, Archaeology, Geography, Art and Performance Arts  (Dipartimento di Storia, Geografia Arte e Spettacolo, SAGAS) of the University of Firenze, is an author of studies on geography of environment and landscape, geography of population and mobility, historical geography, history of cartography, didactic studies in geography and Geographical Information Systems applied to the different fields of interest, from environmental monitoring to the historical assessment of a country.Member of the principal Italian geographical societies: Association of Italian Geographers (Associazione dei Geografi Italiani, AGeI), Italian Geographical Society (Società Geografica Italiana, SGI, vicepresident), Italian Association of Cartography and Italian (Associazione Italiana di Cartografia, AIC, member of the board), Association of Geography Teachers (Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, AIIG, president of Tuscany). Researcher in Geography in 1980 and associate professor in 2000. A teacher in Applied Geography, Geographic Information Systems and Geography of the Environment  and Landscape. Coordinator of the Interdepartmental University Master – 2nd level – in Geographical Information Systems for the monitoring and management of the territory at the University of Florence and a member of the teacher training college of the Doctoral Schools of History (University of Firenze) and History, Literature and Territory (University of Cassino). Scientific responsible of LabGeo (Applied Geography Laboratory). LabGeo is member of the Join Lab AGJL with ESRI Italia and was member of the Joint Lab ITACA-M (Information Technology And Computer Aided Mapping, University of Firenze and Google). LabGeo is a node of the Cartographic Cooperating System (CCS) of the Ministry for Environment (MATTM). Bibliographic production (200 titles, principally covering the following subjects):

  • Studies about historical assessment, aimed at the valorisation of historical-cultural heritage and of the landscape from the point of view of sustainable local development, through the use of documentary and cartographic sources of the past, analysed with Geographicl Information Systems.
  • Census, preservation, fruition of historical cartography as sources for geo-historical reconstructions and for evaluations of the land suitability and the perception of environmental and cultural heritage.
  • Studies about cultural heritage, as signs of territorial identity, persistence of past territorial organizations, as well as elements to rediscover and safeguard a sustainable and enduring territorial valorization.
  • Studies of the relationship between geography, literature and painting.
  • Studies in rural geography, with attention given to new forms of rurality in Tuscany and the processes of local development in rural environments.
  • Studies in population geography with particular attention given to historical dynamics and the subject of geographical mobility and immigration flow in Italy.
  • Preparation of didactic instruments with attention given to cartography, IT, Geographic Information Systems.

Recent scientific activities: Scientific coordinator for projects promoted by the Tuscan Regional Council: Atlante GeoAmbientale (Geo-Environmental Atlas, 2006) of Tuscany; Ca.Sto.Re (Historical Regional Cadastres, 2006-2012);  Atlante dell’Imprenditoria straniera in Toscana (Atlas of foreign entrepreneurship in Tuscany, 2010). Scientific coordinator of the Amerigo Vespucci Geographic Digital Library and of the Web Portal “Amerigo Vespucci” (http://www.vespuccifirenze.it/ ). Regional coordinator of the Tuscan Section of the Thematic Atlas of Italian Waters (Ministry for the Environment – MATTM). Scientific coordinator for projects financed by Structural Funds to implement the regional policy of the European Union:  ArCES – Digital Archive of Italian Scientific Expeditions and Colonial Cartography (POR CREO 2007-2013); WetTus – Wetlands atlas of Tuscany (POR FSE 2007-2013); ReGIS – Geographical Reporting and Monitoring System for Regional Policies about Social Inclusion and New Digital Citizenship – (UNIFI_FSE2012); LAND-ID (LANDscape and cultural heritage. IDentity and local development. POR FSE 2014-2020). Scientific coordinator for projects DEDALO – DEcisional DAshboard for the assessment of urban sprawl (2012) and Learning500 – Didactics for a New World (2012). Scientific director of the project: Renovation and development of the archives of the IAO (Istituto Agronomico d’Oltremare –  Overseas Agricultural Institute) relating to exploration in the territories of the former Italian colonies and cartographic production (IAO and Dept. SAGAS of the University of Florence, 2014). Also involved in projects promoted by the Ministry for the Cultural Heritage and Activities with the purpose to make available strategic information on the transformation of the landscape and add to the decision support system the knowledge about the identity elements that every community recognises in the landscape (Paesaggi culturali identitari/Cultural Identity Landscape Project and “Terre Certe” Project.A knowledge base for designing and protecting landscapes; MiBACT and SGI, 2012-13). Also involved in many international European and cooperation projects as a partner or a principal investigator.